Sfogliata appetitosa

La pastasfoglia dev’esser scongelata a temperatura ambiente; nel frattempo nettate e tagliate a fettine sottilissime le cipolle ; in un tegame a fondo leggero fate sciogliere a fuoco dolce del burro e uniteci le cipolle con l’alloro salate leggermente e pepate a piacere e inumidite con dell’acqua calda; coprite il recipiente e lasciate cuocere per circa mezz’ora. Intanto che i fornelli restano a lavorare sugli ingredienti in un altro tegame fate croccare e tostare la bella pancetta senza alcun condimento.

Appena le cipolle son cotte spolverizzate con della farina passata attraverso un efficiente colino, mescolate bene e fate asciugare il sugo nel caso si presentasse troppo liquido. In un altra ciotola ancora sbattette le uova con il latte, la presa di sale, una manciata di pepe e quindi uniteci il provolone dolce nient’ affatto piccante, grattugiato.

Con la pasta stesa ad uno spessore di pochi millimetri foderateci il fondo della pirofila sbordata di modo che possa, generosa, accogliere il resto dell’impasto. Infornate per 45 minuti a 180°: servite in tavola tiepeido con dell’acqua tonica e del buon passito rosso.

Gazpacho all’anguria

Categoria: Antipasti

Ingredienti per 4 persone

  • Cocomero (anguria) 1.2 kg
  • Pomodori ramati 300 g
  • Peperoni rossi 100 g
  • Cipolle bianche 120 g
  • Aceto di vino rosso 15 g
  • Olio extravergine d’oliva 25 g
  • Farina di mandorle 60 g
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Per guarnire

  • Caprino 150 g
  • Panna fresca liquida 25 g
  • Mandorle in scaglie 25 g
  • Fiori eduli q.b.
  • Menta q.b.

Preparazione

Gazpacho all’anguria, passo 1

Per preparare il gazpacho all’anguria cominciate dalla pulizia del frutto. Dopo aver tolto la scorza (1), tagliate la polpa a pezzi (ve ne serviranno 450 g) (2) e mettete in una ciotola. Passate ai pomodori: staccateli dal rametto, sciacquateli, asciugateli e tagliateli a pezzi eliminando il picciolo (3).

Gazpacho all’anguria, passo 2

Poi pulite il peperone (4) e tagliate anche questo a pezzi grossi (5). Mondate la cipolla, sminuzzando grossolanamente anche questa (6).

Gazpacho all’anguria, passo 3

Spostate tutto nel frullatore: anguria, pomodoro (7), peperoni (8) e la cipolla (9).

Gazpacho all’anguria, passo 4

Azionate le lame e ottenete una purea. Trasferite in un recipiente con dentro un colino (10) e setacciate scartando i residui di bucce e semi (11). Insaporite con aceto di vino rosso (12),

Gazpacho all’anguria, passo 5

olio (13), sale, pepe e farina di mandorle (14). Mescolate il tutto con una frusta e mettete in frigorifero per un’oretta (15).

Gazpacho all’anguria, passo 6

Tostate le mandorle in una padellina per qualche minuto e tenete da parte (16). Infine preparate una crema al formaggio mescolando la panna (17) con il caprino, amalgamate bene e trasferite in una sac-à-poche (18).

Gazpacho all’anguria, passo 7

Versate il composto in un piatto fondo (19) e guarnite con qualche ciuffo di caprino (20), le lamelle di mandorle (21)

Gazpacho all’anguria, passo 8

e qualche fiore edule (22). Infine una fogliolina di menta (23) ed ecco pronto il vostro gazpacho all’anguria, non vi resta che servirlo freddo (24)!

Conservazione

Una volta pronto il gazpacho all’anguria si consiglia di consumarlo subito.
Si sconsiglia qualunque forma di conservazione.

Consiglio

Per dare un gusto più deciso al vostro gazpacho all’anguria potrete sostituire la farina di mandorle con quella di nocciole, il colore però ne risentirà.
Se invece volete dare una nota di piccante al piatto aggiungete qualche goccia di tabasco!

Pasta fredda con ricotta e pomodorini

Categoria: Primi piatti

Ingredienti

  • Casarecce 320 g
  • Caciocavallo 200 g stagionato
  • Pomodori pizzutelli 450 g
  • Olive taggiasche 50 g denocciolate
  • Basilico 15 g
  • Ricotta di bufala 200 g
  • Olio extravergine d’oliva 30 g
  • Parmigiano reggiano 2 cucchiai
  • Pomodori sardi (camone) 220 g
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Preparazione

Pasta fredda con ricotta e pomodorini, passo 1

Per preparare la pasta fredda con ricotta e pomodorini come prima cosa mettete sul fuoco una pentola colma d’acqua, che servirà per la cottura della pasta. Passate poi al condimento: versate in un mixer i pomodorini lavati, la ricotta (1), il basilico, l’olio (2) e il parmigiano (3). 

Pasta fredda con ricotta e pomodorini, passo 2

Regolate di sale (4), pepate e frullate il tutto, fino ad ottenere una crema (5). Versate poi il vostro condimento all’interno di una ciotola capiente dove aggiungerete poi anche la pasta (6). 

Pasta fredda con ricotta e pomodorini, passo 3

Prendete poi il caciocavallo, eliminate la buccia esterna (7) e tagliatelo a cubetti piccoli (8). Prendete poi anche i pomodori sardi, lavateli, eliminate il picciolo e tagliate anche questi a cubetti (9). 

Pasta fredda con ricotta e pomodorini, passo 4

Cuocete poi la pasta (10) e scolatela al dente. Passatela sotto un getto d’acqua per bloccare la cottura (11) e trasferitela all’interno del condimento di pomodori e ricotta (12). 

Pasta fredda con ricotta e pomodorini, passo 5

Aggiungete poi pomodorini (13), caciocavallo (14) e olive taggiasche (15). 

Pasta fredda con ricotta e pomodorini, passo 6

Poi mescolate il tutto (16-17). La pasta fredda con pomodorini e ricotta è pronta (18), potete servirla subito o riporla in frigorifero per gustarla fredda.

Conservazione

La pasta fredda con ricotta e pomodorini si può conservare in frigorifero per 1 giorno. 

Consiglio

Aggiungete mandorle o pinoli, pecorino o pomodori secchi al vostro pesto per un gusto più intenso! 

Gazpacho alla mediterranea

Categoria: Primi piatti

Ingredienti

  • Pomodorini datterini 300 g
  • Pomodori pizzutelli 500 g
  • Peperoni sott’olio 60 g
  • Sedano 30 g
  • Basilico q.b.
  • Ricotta di pecora 100 g
  • Olio extravergine d’oliva 30 g
  • Cipollotti 30 g di Tropea
  • Aceto di vino rosso 2 cucchiai
  • Sale fino 2 cucchiai

per i crostini

  • Pane 40 g
  • Olio extravergine d’oliva 1 cucchiaio
  • Sale fino 1 cucchiaino
  • Origano 1 cucchiaino secco

Preparazione

Gazpacho alla mediterranea, passo 1

Per realizzare il gazpacho alla mediterranea, per prima cosa tagliate a piccoli cubetti il pane (1), distribuitelo poi su una teglia rivestita con carta forno e condite con olio (2), sale e l’origano secco (3).

Gazpacho alla mediterranea, passo 2

Tostate il pane in forno ventilato a 220° per 4 minuti o fino a quando non sarà ben dorato (4). Ora lavate il sedano, eliminate la base e poi tagliatelo a piccoli pezzi (5). Lavate i pomodorini e divideteli a metà (6).

Gazpacho alla mediterranea, passo 3

Versate i pomodorini in un mixer (7), aggiungete i peperoni sgocciolati (8) e il sedano (9).

Gazpacho alla mediterranea, passo 4

A questo punto insaporite con l’olio di oliva (10), il sale e l’aceto (11). Frullate il composto fino a ottenere una purea, passatela attraverso un colino (12)

Gazpacho alla mediterranea, passo 5

per trattenere i semini dl pomodoro (13). Otterrete un composto denso e omogeneo (14). Ora mondate il cipollotto e affettatelo finemente (15).

Gazpacho alla mediterranea, passo 6

Versate il gazpacho nel piatto di portata, guarnite con anelli di cipollotto (16), i crostini di pane tostato (17) e pezzetti di ricotta (18).

Gazpacho alla mediterranea, passo 7

Profumate il piatto con foglioline di basilico fresco (19) e condite con un filo di olio di oliva a crudo (20). Servite subito il gazpacho alla mediterranea (21)!

Conservazione

Il gazpacho alla mediterranea si conserva senza crostini e ricotta per un paio di giorni in frigorifero coperto con pellicola. Sconsigliamo la congelazione.

Consiglio

Se non gradite la nota acidula dell’aceto di vino potete aggiungere l’aceto di riso che ha un sapore più delicato. Chi ama invece le noti piccanti potrà condire i crostini con polvere di peperoncini.

Kebab vegetariano

Categoria: Piatti Unici

Ingredienti

  • Pane arabo 4

per le verdure

  • Peperoni 340 g rossi, gialli e verdi
  • Melanzane 150 g
  • Zucchine 180 g
  • Carote 90 g
  • Aglio 3 spicchi
  • Olio extravergine d’oliva 50 g
  • Sale fino q.b.

per le patate

  • Patate 400 g
  • Olio di semi di arachide q.b. per friggere
  • Sale fino q.b.

Per il mix insaporitore

  • Origano 2 cucchiai secco
  • Paprika piccante 2 cucchiaini
  • Paprika dolce 1 cucchiaino
  • Cumino 1 cucchiaino
  • Sale fino 1 cucchiaio
  • Pepe nero q.b.

per la salsa

  • Yogurt greco 60 g
  • Panna acida 60 g
  • Concentrato di pomodoro 1 cucchiaino
  • Paprika dolce q.b.
  • Sale fino q.b.

per farcire

  • Feta 200 g
  • Pomodori ramati 1
  • Cipollotto fresco 1
  • Lattuga q.b.
  • Succo di lime q.b.

Preparazione

Kebab vegetariano, passo 1

Per realizzare il kebab vegetariano, per prima cosa preparate il mix insaporitore mescolando tutti gli ingredienti in una ciotolina: il cumino, la paprika dolce, l’origano secco (1), la paprika piccante (2), il sale (3) e il pepe.

Kebab vegetariano, passo 2

Ora potete passare alla preparazione delle verdure: pulite i peperoni dai semi e filamenti interni, tagliateli a strisce (4) e poi a quadratini (5). Mondate le zucchine e tagliatele a rondelle sottili (6),

Kebab vegetariano, passo 3

poi fate lo stesso anche con le carote (7). Infine dividete la melanzana in quarti per il lungo (8) e affettatela per ricavare dei triangolini di 5-6 mm di spessore (9).

Kebab vegetariano, passo 4

Scaldate l’olio di oliva in una padella antiaderente e fate soffriggere brevemente 3 spicchi di aglio in camicia, poi unite le melanzane (10), le carote (11), i peperoni (12)

Kebab vegetariano, passo 5

e le zucchine (13), condite con buona parte del mix insaporitore (14) e cuocete a fiamma vivace per circa 10 minuti finché le verdure non risulteranno morbide e dorate, dopodiché eliminate gli spicchi d’aglio (15).

Kebab vegetariano, passo 6

Mentre le verdure cuociono, potete occuparvi delle patate: dopo averle lavate e sbucciate, tagliatele prima a metà (16) e poi a triangolini dello spessore di qualche millimetro (17). Sciacquate le patate sotto acqua corrente per eliminare parte dell’amido (18) e asciugatele accuratamente.

Kebab vegetariano, passo 7

Nel frattempo scaldate l’olio di semi in un pentolino e quando sarà arrivato alla temperatura di 160°-170° immergete le patate con una schiumarola (19) e friggetele per circa 8 minuti fino a che non saranno belle dorate (20); non friggete troppe patate per volta per evitare che la temperatura dell’olio si abbassi. Scolate le patate fritte su carta assorbente e conditele con il restante mix insaporitore (21), regolando ulteriormente di sale se necessario.

Kebab vegetariano, passo 8

Per preparare la salsa, versate lo yogurt greco in una ciotolina, unite la panna acida (22), il concentrato di pomodoro, la paprika dolce (23), il sale e mescolate bene (24).

Kebab vegetariano, passo 9

In ultimo, preparate le verdure crude: riducete la lattuga a striscioline (25), poi tagliate la parte verde del cipollotto a rondelle sottili (26) e i pomodori a cubetti (27). Potete asciugare il pomodoro con la carta assorbente per evitare che risulti troppo acquoso.

Kebab vegetariano, passo 10

A questo punto siete pronti per assemblare il panino: tagliate il pane arabo a tasca (28) e spalmate la metà inferiore con abbondante salsa (29), poi farcite con le verdure cotte (30),

Kebab vegetariano, passo 11

le patate fritte (31), i pomodori (32), l’insalata (33),

Kebab vegetariano, passo 12

la feta sbriciolata (34) e il cipollotto (35). Aggiungete una spruzzata di succo di lime (o limone) e il vostro kebab vegetariano è pronto per essere addentato (36)!

Conservazione

Consigliamo di consumare il kebab vegetariano appena pronto. Se desiderate anticipare qualche preparazione, potete conservare le verdure in frigorifero per un paio di giorni e la salsa per un giorno al massimo, mentre il mix insaporitore può essere conservato in un vasetto e utilizzato per altre stuzzicanti ricette! Consigliamo di preparare le patate fritte al momento: in alternativa potete cuocerle in padella insieme al resto delle verdure.

Consiglio

Potete personalizzare il mix insaporitore e la salsa di accompagnamento aggiungendo aglio in polvere, peperoncino secco o erbe aromatiche a seconda dei vostri gusti… se vi piace il coriandolo fresco, vi assicuriamo che ci starà benissimo!

Pasticcio di Pane e di Verza

Nettate per benino la verza e cuocetela in acqua abbondante e salata all’origine.

Scolatele dopo meno di venti minuti e imburrate un tegame di coccio va bene anche una pirofila in vetro e dentro adoperatevi di conporre un primo strato di fette di pane, continuate con della carne cotta tritata perseguendo un secondo strato col prosciutto tagliato a cubettini insaporite riccamnete con grana e noce moscata, qualche fiocchetto di burro, sale e pepe.

Andate avanti con le foglie di verza, pane, carne e formaggio sino a non aver null’altro da aggiungere. Terminate coprendo con la verza rimasta; bagnate con abbondante brodo e prfumate con l’alloro e infornate a 160° per circa un’ora.